La crisi scaturita dalla pandemia ha purtroppo obbligato molte imprese a ricorrere alla
cassa integrazione per salvare il posto di lavoro dei propri dipendenti.
Per dare un segnale di vicinanza a imprese e dipendenti dei settori commercio e servizi, l’Ente Bilaterale del Terziario Toscano E.Bi.T.Tosc. ha stanziato dei fondi da distribuire sotto forma di buoni spesa ai lavoratori delle aziende della Toscana iscritte che sono stati in cassa integrazione nel periodo 2020/2021. 

La crisi scaturita dalla pandemia ha purtroppo obbligato molte imprese a ricorrere alla cassa integrazione per salvare il posto di lavoro dei propri dipendenti.
Per dare un segnale di vicinanza a imprese e dipendenti dei settori commercio e servizi, l’Ente Bilaterale del Terziario Toscano E.Bi.T.Tosc. ha stanziato dei fondi da distribuire sotto forma di buoni spesa ai lavoratori delle aziende della Toscana iscritte che sono stati in cassa integrazione nel periodo 2020/2021.

Questi buoni, del valore massimo totale di 300 euro a persona, saranno spendibili in un circuito di negozi convenzionati della Toscana, visibile qui sotto:

Chi ha diritto al voucher

Fascia 1

Lavoratori interessati da ammortizzatori sociali tra il 2020/2021 fino a 12
settimane:

Fascia 2

Lavoratori interessati da ammortizzatori sociali tra il 2020/2021 da 13 a 22 settimane:

Fascia 3

Lavoratori interessati da ammortizzatori sociali tra il 2020/2021 oltre 23
settimane:

Come ottenere il voucher

Rivolgiti subito alle Articolazioni Territoriali e agli Sportelli Territoriali di E.Bi.T.Tosc della tua provincia. Qui trovi gli indirizzi: www.ebittosc.it .
Il plafond totale messo a disposizione da E.Bi.T.Tosc. per l’operazione “Il Buono che meriti” è pari a 1.000.000  di euro.

I voucher saranno assegnati fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Dove spendere i buoni

Qui www.ebittosc.it  trovi l’elenco (in continuo aggiornamento) delle attività commerciali dove è possibile utilizzare i voucher, suddivise per provincia e per categoria merceologica.

Dove spendere i buoni

Qui www.ebittosc.it trovi l’elenco (in continuo aggiornamento) delle attività commerciali dove è possibile utilizzare i voucher, suddivise per provincia e per categoria merceologica.

Le aziende toscane aderenti ad E.Bi.T.Tosc. possono entrare a far parte del circuito di attività disponibili ad accettare i voucher. (Se ancora la tua azienda non è iscritta, contatta subito l’Articolazione territoriale più vicina per capire come fare!)
 

L’adesione è gratuita. Il nome dell’attività sarà promosso presso i lavoratori che riceveranno il buono. Al momento in cui un cliente mostrerà il buono, in formato digitale o cartaceo, l’esercente non dovrà fare altro che scansionarlo con l’App “Buoni Spesa” (disponibile per sistemi iOS e Android) caricata sullo smartphone. Entro il mese successivo all’acquisto, E.Bi.T.Tosc. bonificherà all’impresa il valore dei buoni che avrà accettato.

Per attivare la convenzione, contatta subito la sede territoriale Confcommercio più vicina.

Per premiarle dell’adesione all’iniziativa, Confcommercio riconosce alle aziende associate una consulenza gratuita personalizzata e la possibilità di partecipare gratuitamente ad uno dei tanti corsi di formazione organizzati con i fondi di E.Bi.T.Tosc., da scegliere fra quelli in catalogo.